Regolamento e Bandiere

Per l'uso della pista e degli altri impianti da parte di terze persone
Chiunque acceda all'autodromo deve conoscere e rispettare il presente regolamento.
Sono parte integrante di questo regolamento la DICHIARAZIONE LIBERATORIA (allegato A);

Art. 1: Ambito di applicazione

L'autodromo "Franco di Suni" di Mores (SS), è di proprietà della società Pro.Mo.Sa Srl ed ha le seguenti finalità:
a) gestire l'autodromo utilizzando, incrementando e sviluppando le relative attrezzature, nonché, tutte le attività ed i servizi connessi e dipendenti;
b) organizzare e promuovere manifestazioni o altre attività sportive, culturali e turistiche di ogni genere, con particolare riferimento all'industria motoristica e alle attività connesse, in campo nazionale ed internazionale;
c) organizzare e gestire la pubblicità sia per propri interessi, sia per conto di terze persone;
d) il presente regolamento disciplina l'ingresso all'autodromo e l'uso degli impianti che possono essere concessi a terzi in base a limiti di periodi e di orari stabiliti, all'osservanza del medesimo regolamento e al pagamento delle relative tariffe;
e) le tabelle delle tariffe, degli orari ed ogni altra disposizione data dalla Direzione autodromo, costituiscono parte integrante del presente regolamento.

Art. 2 : Ingresso all' Autodromo

L'ingresso di persone o cose all'autodromo dovrà avvenire negli orari stabiliti dalla Direzione e potrà essere ammesso osservando i seguenti casi:
a) non sono ammessi i ragazzi di età inferiore ad anni 14 (quattordici) non accompagnati;
b) mediante il pagamento del biglietto di ingresso, che dovrà essere conservato per tutto il periodo di permanenza, ed esibito ad ogni richiesta, da parte del personale addetto incaricato per tale controllo.c) L'ingresso dei veicoli dovrà avvenire negli orari stabiliti dalla Direzione e, potranno accedere solo ed esclusivamente:
 • veicoli adibiti al trasporto dei mezzi da utilizzare in prova/gara, gli accessori e le persone al seguito, attraverso le normative e le tariffe inerenti per tale caso;
 • veicoli espressamente autorizzati dalla Direzione;
 • proprio personale/collaboratori;
 • mezzi di soccorso/antincendio;
 • veicoli muniti di contrassegni rilasciati dalla Direzione o dagli Organizzatori di gare o manifestazioni;
 • veicoli che trasportano pubblico pagante;
c) eventuali visitatori, nei giorni in cui non si svolgono manifestazioni, possono accedere all'autodromo in orari e mediante il pagamento di tariffe stabilite dalla Direzione.

Art. 3 : Comportamento all'interno dell'autodromo

Le persone entrate all'autodromo sono tenute a:
a) osservare scrupolosamente il presente regolamento;
b) evitare ogni comportamento che possa costituire pericolo per la propria o l'altrui incolumità, rispettando le aiuole, alberi, coltivazioni, impianti e veicoli;
c) è vietato inoltre:
 • l'accesso alla sede stradale da parte di soggetti non autorizzati;
 • prendere posizione sul prato antistante la pista e presso le vie di fuga;
 • introdurre cani e/o altri animali di qualsiasi genere ed entità;
 • provare auto e/o moto in qualsiasi punto dell'impianto ad esclusione della pista;
d) sulle strade interne e nei piazzali sono ritenute valide le norme del Codice delle Strada, si è perciò tenuti a mantenere una velocità pari o inferiore a 30 Km/h;
e) seguire, scrupolosamente, le indicazioni e disposizioni date dalla Direzione, anche a mezzo dei suoi collaboratori;
f) risarcire ogni tipo di danno provocato all'autodromo o ai suoi impianti da persone e veicoli, che dovrà essere rimborsato da colui che è responsabile oppure dalle loro compagnie di assicurazioni.

Art. 4 : Tariffe

Per le tariffe si farà riferimento ad uno stampato a parte. Qualora la Direzione debba, per causa di forza maggiore o per altro giustificato motivo, rinviare, sospendere o interrompere l'uso della pista, sarà dovuto all'autodromo il corrispettivo del tempo effettivamente utilizzato dal fruitore, senza diritto per quest'ultimo ad alcun risarcimento o refusione per qualsivoglia titolo.
Il pagamento del corrispettivo sarà effettuato prima dell'inizio dell'uso della pista e degli impianti, salvo conguaglio al termine dell'uso stesso.

Art. 5 : Uso della pista

Oltre che per uso agonistico, caso in cui valgono le norme emanate dalle rispettive federazioni (CSAI Auto - FMI Moto), la pista e gli impianti dell'autodromo possono essere concessi in uso, limitatamente ai periodi ed orari stabiliti dalla Direzione, solo sotto l'osservanza del presente regolamento e previo il pagamento delle tariffe relative, per una delle seguenti ragioni:
a) svolgimento di manifestazioni sportive, culturali o di altro genere aventi o meno carattere di competizioni;
b) svolgimento di prove sportive, tecniche o di altro genere.

L'ingresso in Pista o nella Corsia Box è consentito solo ed esclusivamente a:
a) mezzi di soccorso e antincendio;
b) mezzi autorizzati dalla Direzione o dagli organizzatori di prove, gare e/o altre manifestazioni, muniti dei contrassegni rilasciati per tale scopo;
c) ai conducenti e meccanici e a chi autorizzato dalla Direzione;
d) L'uso della pista può essere negato dalla Direzione, a suo insindacabile giudizio e senza alcun obbligo di motivazione.

Art. 6 : Prove

In relazione all'uso, di cui al punto B) dell'articolo 5 che precede, sono previste due differenti condizioni di utilizzo dell'autodromo:
a) in esclusiva (con o senza servizi aggiuntivi) per uno, o più giorni, con limitazione di numero contemporaneo (max 24 Moto come da omologa FMI - max 20 Auto come da omologa CSAI) tipo e categoria a insindacabile giudizio della Direzione.
Ferma l'osservanza delle norme riportate nel presente regolamento, le condizioni e le tariffe verranno stabilite in base al carattere, alla durata, all'importanza delle manifestazioni ed in base ai servizi richiesti.
L'uso della pista e degli altri impianti per un periodo di tempo superiore a quello stabilito dalla Direzione, comporta il pagamento di un equivalente pari al prolungamento del tempo.
L'utilizzo della pista, delle sue infrastrutture ed eventuali servizi aggiuntivi richiesti, può essere ottenuto versando alla Pro.Mo.Sa. Srl, entro il termine da essa stabilito, un acconto avente titolo di caparra pari al 50% dell'importo complessivo stabilito, ed il restante 50% a saldo, la settimana prima della data/e prescelta/e.
La mancata utilizzazione da parte dell'utente non da diritto alla restituzione della caparra.
In caso di utilizzazione parziale, da parte dell'utente, spetta alla Pro.Mo.Sa. Srl l'importo per il noleggio e per i servizi forniti, quantificati con una percentuale minima pari al 50% del costo totale.
b) senza esclusiva vengono ammessi tutti i piloti che ne facciano richiesta, con limitazione di numero contemporaneo (max 24 Moto come da omologazione FMI – max 20 Auto come da omologazione CSAI) tipo e categoria, a insindacabile giudizio della Direzione.
L'uso della pista, dipende in ogni caso dal pagamento anticipato del noleggio, secondo il tariffario emanato dalla Direzione autodromo.
Si sottolinea che nel caso di caduta, uscita di strada, problemi meccanici e tecnici ai veicoli e motocicli, o per mancata o parziale utilizzazione della pista per avverse condizioni atmosferiche, o per altra causa di forza maggiore, non imputabile all'autodromo, l'utente non avrà diritto a nessun tipo di indennizzo.
Per cause inerenti fatti imputabili all'autodromo sarà dovuto dall'utente solo l'importo corrispondente alla effettiva durata dell'utilizzo ed alle eventuali spese sostenute dall'autodromo stesso.

Art. 7 : Svolgimento delle prove libere

Le prove libere si svolgeranno nei giorni di apertura in cui l'autodromo è prenotato da terzi, oppure in giorni stabiliti dalla Direzione.
I piloti ed i loro accompagnatori sono tenuti ad osservare, oltre alle precedenti disposizioni, anche quanto segue:
a) i mezzi ammessi all'interno della pista devono circolare in senso antiorario, è assolutamente vietato invertire il senso di marcia o circolare in retromarcia;
b) sono vietate scommesse, gare di velocità o di abilità;
c) per le Auto e le Moto da competizione verranno applicate le prescrizioni previste dai regolamenti sportivi in vigore (FMI – CSAI);
d) il responsabile di pista, a suo insindacabile giudizio, può, non vedendo condizioni di normalità e regolarità di sicurezza, sospendere il turno di prove;
e) il responsabile di pista può, a suo insindacabile giudizio, rifiutare l'ingresso in pista oppure richiamare al rientro ai box qualsiasi conducente che con la propria guida possa creare disturbo o pericolo per se e per gli altri utenti della pista;
f) la società, non garantisce, nel caso in cui in pista dovessero esserci attraversamenti da parte di animali o persone, in quanto essa non è completamente recintata.
Inoltre, la manutenzione della pista può essere momentaneamente carente, per ciò non sono da eludere banchine non perfettamente raccordate o pavimentazione stradale non in perfette condizioni.
In conseguenza di ciò, è obbligo di ogni utente assicurarsi personalmente delle condizioni della pista;
g) la società non garantisce, se non espressamente e preventivamente richieste, la presenza in occasione di giornate o turni di prove, dei servizi riguardanti l’assistenza medica, l’antincendio, di segnalazione a mezzo di bandiere e la presenza di personale addetto (commissari di percorso);
h) nel caso, in cui vi fosse la presenza di Ambulanza tradizionale e/o Centro di Rianimazione e per qual si voglia motivo dovesse uscire per un trasporto, all'interno della pista verrà interrotta l'attività.

Art. 8 : Obblighi dei piloti

I piloti sono tenuti a:
a) conoscere il presente regolamento ed uniformarsi allo stesso;
b) sottoscrivere integralmente, prima dell’ingresso in pista, la dichiarazione di esonero dalla responsabilità la società Pro.Mo.Sa. Srl, cui all'allegato al presente regolamento;
c) se alla guida di motoveicoli, indossare casco integrale di protezione accuratamente allacciato, tuta in pelle unica o in due pezzi (purché giubbotto e pantalone siano giuntati tramite cerniera interna), paraschiena, stivali e guanti, tutto di tipo racing;
d) se alle guida di autoveicoli stradali, allacciare le cinture di sicurezza in dotazione nell’auto e indossare il casco di protezione accuratamente allacciato;
e) se alle guida di autoveicoli da competizione, indossare sottotuta, calze, tuta, scarpe, guanti, sottocasco di materiale ignifugo omologato, casco di protezione accuratamente allacciato, collare hans e le cinture di sicurezza;
f) ciascun conducente è tenuto a verificare che il veicolo che intende utilizzare abbia le caratteristiche per effettuare tale prova, assumendosi a riguardo ogni responsabilità per eventuali incidenti e per conseguenti danni che potrebbero derivare alla propria persona, a terzi ed alle cose di terzi, nonché alle strutture dell'autodromo, rendendo libera da oneri materiali e morali la società Pro.Mo.Sa Srl e tutto il personale addetto;
g) seguire scrupolosamente le indicazioni del personale di servizio addetto;
h) evitare ogni comportamento idoneo a costituire pericolo per la propria o l'altrui incolumità;
In particolare, ed esclusivamente a scopo esemplificativo, durante la guida è assolutamente vietato:
chiudere il gas improvvisamente soprattutto se seguiti da altri conduttori o piloti;
 frenare di colpo;
 zigzagare, impennare o fermarsi improvvisamente;
 effettuare cambi di direzione o traiettorie improvvise;
 fumare o utilizzare telefoni cellulari;
 infastidire o ostacolare in ogni modo gli altri piloti o i loro accompagnatori;
 consumare pasti o bevande;
i) è fatto assoluto divieto camminare a piedi sulla pista o nelle immediate vicinanze della stessa o di fermarvisi, se non in caso di guasto;
j) è assolutamente vietato effettuare rifornimenti o riparazioni all'interno della pista;
k) i conducenti sono tenuti a rientrare ai box a velocità ridotta, segnalando attraverso l'alzata del braccio o gamba sinistro l'ingresso ai conducenti che seguono;
l) in caso di uscita dalla pista o di sosta ai box, il pilota, prima di rientrare in pista è tenuto a dare la precedenza a tutti i veicoli che sopraggiungono;
m) eventuali sorpassi potranno essere effettuati soltanto laddove le condizioni permettano di effettuare la manovra in assoluta sicurezza;
n) il pilota sorpassato è tenuto ad agevolare la manovra del conducente più veloce;
o) evitare di fermarsi nel caso si sia visto un incedente, anche se è un amico, spetterà al personale competente dell'autodromo o ai mezzi di soccorso, intervenire;

Art. 9 : Obblighi degli accompagnatori

Le persone al seguito delle vetture o motocicli dei piloti ammessi in pista devono:
a) rimanere nello spazio assegnato dalla Direzione all'interno della corsia box;
b) evitare ogni comportamento idoneo a costituire pericolo per la propria o l'altrui incolumità;
In particolare, ed esclusivamente a scopo esemplificativo, è assolutamente vietato:
 attraversare la sede stradale;
 ostacolare o infastidire in ogni modo gli altri piloti o i loro accompagnatori;
 eseguire interventi di manutenzione di ogni genere, al di fuori della zona box a ciò adibita;
 fumare o utilizzare fiamme libere nei box in prossimità dei veicoli o di depositi di carburante;
 effettuare scommesse;
 portarsi sulla pista o in prossimità della stessa, nelle zone di fuga in ghiaia, nelle fasce erbose e/o dietro i guard-rail, al di fuori dei box, se non espressamente autorizzati dalla Direzione a suo insindacabile giudizio.

Art. 10 : Guasti del veicolo

In caso di problemi tecnici al veicolo o motociclo, il pilota, dovrà accostarsi il più possibile al margine della pista, se possibile portarsi sul tratto erboso accostandosi al bordo a lui più vicino senza mai, per nessuna ragione, attraversare la pista stessa.
Qualora fosse impossibile rimuovere immediatamente il veicolo, il pilota dovrà abbandonarlo e raggiungere il bordo della pista a lui più vicino, ponendosi dietro al guard-rail in attesa di personale addetto.
Al momento di abbandonare il veicolo il pilota dovrà accertarsi che non sopraggiungano altri veicoli e spegnere il motore. In ogni caso è fatto assoluto divieto per chiunque:
a) spingere il veicolo prima che tutti gli altri veicoli presenti in pista si siano fermati;
b) tentare, in caso di caduta, di rimettere in piedi il motociclo prima che tutti i motocicli presenti in pista si siano fermati o i piloti siano stati comunque avvertiti del pericolo esistente;
c) attraversare la sede stradale prima che tutti gli altri veicoli presenti in pista si siano fermati.

Art. 11 : Segnalazioni

Qualora la Direzione faccia esporre in uno o più punti della pista, la bandiera rossa, (segnale di arresto), i piloti circolanti in pista avranno l'obbligo di ridurre subito al minimo la velocità dei loro mezzi e di raggiungere immediatamente la corsia box.
Qualora la Direzione faccia esporre in uno o più punti della pista, la bandiera gialla (segnale di pericolo), i piloti circolanti in pista avranno l'obbligo di ridurre al minimo la velocità dei loro mezzi e non effettuare sorpassi nel tratto di pista interessato da tale segnale di pericolo.
Qualora la direzione faccia esporre la bandiera a scacchi, i piloti circolanti in pista avranno l'obbligo di ridurre al minimo la velocità e di raggiungere la corsia box per fine turno di prove e/o giornata di prove.

Art. 12 : Disposizioni finali

Per poter accedere alla pista per le prove, tutti i piloti, devono essere in possesso dello specifico pass o contrassegno rilasciato dalla direzione.
La Pro.Mo.Sa Srl si riserva di aggiornare o integrare il presente Regolamento senza alcun preavviso, avendo la semplice affissione valore di immediata validità delle modifiche e/o delle integrazioni.
La violazione anche in parte di quanto sopra descritto può comportare, a carico dei trasgressori, l'immediato allontanamento dall'autodromo fatta salva la possibilità da parte dalla società Pro.Mo.Sa Srl di ogni azione legale nei confronti dei medesimi.
Il presente regolamento, aggiornato ad ogni sua successiva modifica o integrazione sarà affisso all'interno dell'autodromo, con facoltà per chiunque di prenderne visione o di richiederne copia.

BANDIERE

Se e' la prima volta che girate in pista e/o circuito suggeriamo di leggervi il significato dei piu' importanti segnali sia per la vostra, che altrui sicurezza.

blu
Fissa: avverte un pilota che e' seguito
molto da vicino da un altro;
Agitata: avverte un pilota che un altro
cerca o sta per sorpassarlo
agevolare il sorpasso.
crocerossa
Obbligo di fermarsi ai box. Doppiato.
bianconera
Accompagnata dal numero di gara
indica l'ultimo avvertimento al pilota
per condotta antisportiva,
prima dell'esposizione della bandiera Nera.
cerchiogiallo
Problemi meccanici. Obbligo di fermarsi ai box.
bianca
Segnala la presenza di un mezzo di servizio
in pista (ambulanza, antincendio, ecc...).
giallorossa
Fondo stradale scivoloso per olio o altri motivi
(ghiaia, terra, detriti ecc...).
gialla
Fissa indica: pericolo rallentare
divieto di sorpasso;
Agitata indica: pericolo grave,
rallentare eventualmente pronti a fermarsi
- divieto di sorpasso.

nera
Obbligo di fermarsi ai box.
Provvedimento disciplinare.

verde
Fine del pericolo precedentemente segnalato
pista libera.
rossa
Segnale di chiusura del percorso:
terminare il giro e rientrare al box.
scacchi
Segnale di arresto al termine del turno di prove
e/o della corsa: terminare il giro e rientrare al box.




 

La Direzione